Suono spento: le persone nere LGBTQIA meritano una commedia romantica

Sound Off : les personnes noires LGBTQIA méritent une comédie romantique

Uno dei miei generi di film preferiti è la commedia romantica, spesso chiamata “commedia romantica”.

Da bambino nato negli anni ’90, ho visto quasi tutte le commedie romantiche popolari immaginabili dell’epoca, da All’oscuro A 10 cose che odio di te, Non vedo l’oraecc. E, naturalmente, come persona che è nera e ha avuto adulti neri nella sua vita crescendo, sono stata esposta presto ad alcuni classici con protagonisti persone che mi somigliavano, come Saltando la scopa, Zucchero di cannaE Liberaci da Evaper dirne alcuni.

Anche se vedere altre persone di colore sullo schermo era meno un problema rispetto alle generazioni precedenti, trovare un amore con donne nere e queer come me veniva raramente evidenziato nel film. E, quando l’ho fatto, ho notato che le storie non erano mai divertenti ma erano tipicamente piene di non accettazione e segretezza, qualcosa che è tristemente autentico per lo spazio queer nero o LGBTQIA. Tuttavia, come in molti aspetti dell’esperienza umana, c’è luce e, oserei dire, umorismo nel trovare l’amore mentre si è gay.

Il mio cuore si spezza per le generazioni a venire (e la mia) che non si sono ancora viste nell’ambientazione di una commedia romantica. Durante il periodo di San Valentino, quando questi film spesso prosperano, ecco la mia lettera aperta a Hollywood per raccontare le nostre storie senza aggiungere tragedia.

Due donne che tengono in mano un palloncino arcobaleno.

Perché non esistono commedie romantiche nere?

Prima di immergermi nella necessità di una vera commedia romantica nera e queer che non sia radicata nelle lotte che affrontiamo solo per essere noi stessi, devo essere onesto e dire che la rappresentazione cinematografica queer nera ha fatto molta strada.

Secondo un riassunto del maggio 2021 di Victor Evans sulla Oxford Encyclopedia, il cinema queer nero non esisteva fino agli anni ’80. Il post spiegava che l’idea era nata come “una reazione all’epidemia di AIDS/HIV, così come alla palese omofobia che esisteva all’interno della comunità nera negli anni ’80” e nominava i registi queer Isaac Julien, Marlon Riggs e la regista lesbica Cheryl Dunye a capofila. la causa negli anni ’80 e ’90.

L’inizio dei personaggi LGBTQIA neri è arrivato con Il colore viola, Impostarlo offE Cuore delle vacanze negli anni ’80 e ’90. Tuttavia, nessun produttore, creatore o regista ha mai realizzato una storia d’amore di formazione per le persone LGBTQIA nello stesso modo di Adoro Jones, Il miglior uomoe il sempre controverso Amore e basket.

celie e un abbraccio dal colore violapic.twitter.com/WR7xYn0R2j

— a saffici piace: (@sapphicslike) 6 febbraio 2024

E, dalle storie disponibili, i personaggi sono spesso ridotti al lato fisicamente sessuale del nostro amore, e non riusciamo a vedere l’umorismo o l’innocenza di una storia d’amore queer. Ad esempio, non ho mai visto una coppia lesbica andare a vivere insieme a un U-Haul subito dopo essersi incontrati, cosa su cui la comunità spesso scherza.

Stereotipi a parte, le persone queer hanno le stesse ansie se la loro cotta gli manderà un messaggio per connettersi, chiedendosi se la persona che hanno incontrato su un’app di appuntamenti è un pesce gatto (succede sempre) o innamorandosi del tuo migliore amico. Queste situazioni di vita reale sono raramente viste sullo schermo o addirittura ricevono il via libera da Hollywood.

(da sinistra): Jussie Smollett e Dustin Ross in Fonte: YouTube

Vale la pena amplificare le poche rappresentazioni romantiche dei queer neri là fuori.

Sebbene non sia mai esistita una commedia romantica mainstream con protagonisti queer neri, Hollywood ha trovato il modo di rendere il pubblico meno infastidito mostrando l’amore queer nero in alcuni dei suoi film e programmi TV mainstream.

Programmi come L’Arco di Noè, Il ChiStagione 3 di Maestro di nessuno, Posa, E Il Magro ha mostrato una rappresentazione accurata delle relazioni queer, nonché Chiaro di lunache ha vinto un Oscar per il miglior film nel 2017.

Come dimostra il successo di questi progetti, le persone queer nere si presenteranno per vedersi sullo schermo. Quindi, ancora una volta, la domanda rimane: perché non possiamo vedere la leggerezza delle nostre identità in una sala cinematografica?

Con sempre più attori e creatori nella comunità LGBTQIA che si evolvono in spazi di serie A (Colman Domingo e Niecy Nash sono i primi a venire in mente), ci sono opportunità di vedere una commedia romantica che cambierebbe l’interpretazione di una sola nota di ciò che Black l’amore strano è o può essere.